11^ edizione – 7 febbraio 2010

L’associazione sportiva dilettantistica Podistica Parabita, archiviato il decennale e forte di un ulteriore anno di esperienza, ha organizzato la “11^ Maratona del Salento d’Amare”, e come ormai consolidata tradizione, si è avvalsa della preziosa collaborazione di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comuni di Alezio, Casarano, Matino, Parabita, Sannicola, Taviano e Tuglie. Il Comitato Organizzatore con spirito di sacrificio e impegno costante, nonostante la grave crisi economico-finanziaria, ha voluto realizzare l’evento per dare un’opportunità di sviluppo al turismo, all’artigianato e a tutte le altre attività produttive del territorio. L’emozioni sono iniziate a fine marzo, una nostra delegazione è partita per consolidare il gemellaggio con la Treviso Marathon. In terra veneta abbiamo svolto incontri istituzionali e siamo stati presenti con uno stand all’Expo della 6^ Treviso Marathon per pubblicizzare l’evento salentino e per far gustare i nostri prodotti agro-alimentari. La macchina organizzativa, quindi, s’è messa in moto dieci mesi prima dando inizio ad un’accurata campagna pubblicitaria, realizzando spot televisivi, inserzioni su riviste, siti web, opuscoli, manifesti, ecc… La divulgazione è avvenuta attraverso la presenza di stand nelle manifestazioni podistiche, di indubbia rilevanza la Maratona di Treviso e la Maratona di Firenze, le attività commerciali, artigianali e ricreative della nostra Regione e nei comuni interessati all’evento. Nel Palazzo Marchesale del Comune di Matino, il giorno prima della gara, sono stati presentati gli atleti “top” e nel corso della presentazione è stato comunicato il numero definitivo degli iscritti, seicentosette maratoneti, con una partecipazione che contempla il 45% proveniente da fuori regione, il 30% da fuori provincia, il 5% dall’estero e i restanti 20% provinciali e sono stati consegnati i pettorali agli ospiti dell’evento, Gennaro Di Napoli, bi-Campione del Mondo dei 1.500 metri e detentore di tutti i record italiani nel mezzofondo, Ottavio Andriani, maratoneta azzurro ormai di casa. Il sabato pomeriggio nei pressi del Parco Comunale di Parabita, in ordine temporale: è stato inaugurato l’Expo Maratona dove atleti e non, hanno potuto gustare i prodotti eno-gastronomici tipici, ammirare i capolavori artigianali e conoscere realtà di volontariato nelle intere giornate di sabato e domenica; si è voluto dare il giusto risalto ai ragazzi realizzando delle gare per le categorie giovanili; è stato organizzato, in collaborazione con il Coni, un convegno “Maratona: allenamento, alimentazione e medicina” dove sono intervenuti, oltre agli ospiti Di Napoli e Andriani, il Prof. Fabio Massari, docente dell’Università di Foggia, il Dott. Michele Rizzo, medico sportivo dell’U.S. Lecce e il Prof. Ignazio Antonacci. Per noi organizzatori, finite le manifestazioni del sabato e avendo accolto atleti, giornalisti e ospiti, la notte è stata dedicata alle rifiniture e agli ultimi dettagli affinché la “Maratona del Salento d’Amare”, la prima gara in ordine cronologico del calendario nazionale valevole come campionato regionale, potesse svolgersi. La gara partita con il sole alle ore 9:30, dallo stadio comunale “G.Capozza” di Casarano, sul tracciato di 42 chilometri e 195 metri, dopo Casarano, ha attraversato i comuni di Matino, Parabita, Tuglie, Sannicola, Alezio, Taviano per concludersi, così come lo scorso anno, nei pressi della Basilica della Beata Vergine della Coltura a Parabita, su un percorso suggestivo ed affascinante che ha messo in risalto le peculiarità paesaggistiche della campagna salentina, oltre alle bellezze architettoniche dei comuni. L’undicesima edizione si è svolta con un ottimo successo di pubblico e di partecipazione agonistica. Allo start i primi a partire sono stati i diversamente abili, seguiti dai concorrenti in Handbike; poi il gruppo dei partecipanti alla Maratona insieme a quelli della mini-maratona di soli 11 km. Da registrare la presenza negli 11 km, dei campioni, Gennaro Di Napoli, due volte Campione del Mondo dei 1.500mt, e di Ottavio Andriani. Alla gara moltissime le società sportive presenti, ben centotrentasette, provenienti da tutta Italia e alcune presenze straniere, inglesi, tedesche e norvegesi. Il vincitore è stato Giorgio Calcaterra con il tempo di 2h28’30”, trentottenne romano, Campione del Mondo della 100 km nel 2008. Al secondo posto il senese Alberto Di Petrillo 2h35’31”, terzo il siciliano Giuseppe Veletti 2h37’47”, quarto il barese Rocco Nitti 2h41’25” e nuovo Campione Regionale 2010, quinto il calabrese Giuseppe Sestito 2h44’17” che ha preceduto di 3’, il primo dei salentini, il galatinese Giuseppe Palumbo. Tra le donne è giunta prima al traguardo la bergamasca Paola Sanna con 2h54’27”; 32 anni, Campionessa Italiana 100km nel 2005, 2007 e 2009. Al secondo posto Monica Casiraghi 2h59’15”, 40 anni, di Merate, Campionessa Mondiale 100 km nel 2003 ed europea nel 2004 e 2005, terzo posto per la croata Marija Vrajic 3h01’26”, 34 anni, vincitrice femminile dell’edizione 2009, quarto posto per l’atleta, tesserata con la Podistica Parabita, Daniela Hajnal, che con il proprio primato di 3h07’07” diventa la nuova Campionessa Regionale 2010. L’annuale maratona “Salento D’Amare” si è conclusa con la consueta cerimonia di premiazione e si è potuta realizzare grazie ai numerosi sponsor e al sostegno degli enti; è una manifestazione che cresce con il passare degli anni, di ciò siamo particolarmente contenti, grazie all’impegno di tutti è da annoverare tra gli appuntamenti che contano nel firmamento nazionale, ed è inoltre, un ottimo strumento di educazione e di promozione dello Sport, inteso come momento di sviluppo e di integrazione sociale. Aver ricevuto attestati da parte dei maratoneti, che hanno tra l’altro particolarmente apprezzato la varietà del percorso, appaga il nostro impegno e il nostro costante lavoro. Il Salento deve essere fiero di rappresentare il palcoscenico privilegiato di questo importante avvenimento e tutti i salentini, e non, si devono impegnare anche in futuro nel favorire la pratica sportiva come strumento di crescita, aggregazione e divertimento. Comitato Organizzatore: Presidente Salvatore Vitartali; Vice Presidente Francesco Bove; Segretario Biagio Cataldo; Tesoriere Luigi Grasso; Consiglieri Cosimo Barone, Daniela Hajnal, Antonio Leopizzi, Salvatore Leopizzi; Medico Dott. Vincenzo Ferrari; Coordinatore tecnico-organizzativo: Antonio Leopizzi.