A Parabita, la corsa, ha radici storiche e religiose. Infatti, la storia cittadina racconta che, tra la fine del XIV e l’inizio del XV secolo, in contrada Pane alle porte del paese, un contadino mentre arava i propri campi ritrovò un Monolito, sepolto sotto terra, raffigurante la Beata Vergine. Quel contadino, dopo un comprensibile momento di smarrimento si diresse di corsa verso il paese per annunciare il ritrovamento dell’immagine Sacra, ribattezzata poi Beata Vergine della Coltura, protettrice di Parabita e degli agricoltori. Da allora ogni anno, in occasione della festa patronale per rievocare l’evento, si svolge una corsa denominata “i curraturi” (i corridori), i quali partendo dal luogo del ritrovamento del monolito, raggiungono il paese dopo aver percorso la distanza di un chilometro.

 

La realtà podistica di oggi è il frutto di un gruppo di amici che alla fine degli anni settanta decise di incontrarsi la domenica mattina per correre; all’inizio fu dura ma, nonostante le difficoltà iniziali, il gruppo, con costanza, impegno e determinazione continuò ad allenarsi, diventando sempre più numeroso. Si decise, infatti, di affiliarsi alla Federazione Italiana di Atletica Leggera con la denominazione “Centro Sportivo Educativo Polivalente Coliseum Parabita”. Si iniziò così a partecipare alle prime gare e dopo le prime esperienze si organizzò, nell’anno 1985, la prima “Stracittadina Parabitana”.

Il gruppo affiliato alla FIDAL (Federazione Italiana Di Atletica Leggera), nel corso degli anni ha cambiato nome:

  • dal ’87 al ’91 “Gruppo Correre Coliseum”;
  • anni ’90 – ’91 – ’92 “Atletica Coop J.D. 87”;
  • dal gennaio 1993 “Associazione Sportiva Podistica Parabita” prima e “Associazione Sportiva Dilettantistica Podistica Parabita” poi.

 

Grazie all’esperienza degli “anziani” della corsa e all’entusiasmo di giovani atleti, Parabita continua a promuovere l’atletica ed ha organizzare manifestazioni importanti e riconosciute in tutta Italia.

  • Stracittadina Parabitana” gara di prestigio regionale
  • Scalata delle Veneri” manifestazione di corsa in salita
  • Maratonina Salento d’Amare” evento podistico di caratura nazionale sulla classica distanza dei 21,097 km
  • Maratona del Salento d’Amare” sulla classica distanza dei 42,195 km che vede la partecipazione di campioni di calibro internazionale come Campioni Stefano Baldini, Giacomo Leone e Ottavio Andriani .